Tutti coloro che vogliono contribuire al nostro progetto possono versare anche solo 1 euro cliccando sul bottone DONAZIONE.

Top Panel
Mercoledì, 04 Agosto 2021
A+ R A-

 

“La Tredicesima Luna” è stato uno spettacolo teatrale, appositamente allestito per celebrare la “Festa della Donna 2009”, nato da un’idea di Mariacristina Brettòne, la quale, appoggiata da Mara Cilli, è riuscita a produrre l’evento, sommando il supporto economico assegnato dal neonato “Ente Battaglia dei Fiori” alle sovvenzioni ottenute da alcuni commerciati di Ventimiglia e Vallecrosia, col coinvolgimento artistico in “body paintin ballet” della ventimigliese “DoLiGiò estetica”.

 


Col titolo: “La 13a Luna, il coraggio e la passione di essere donna”, ha raccontato il mondo femminile attraverso l’arte, opere liriche, poesie, danza immagini e pensieri ... .I vari interventi sono stati presentati, con la consueta eleganza, da Mara Cilli, sotto l’attenta regia della stessa Mariacristina Brettòne, che ha saputo egregiamente accordare i virtuosismi d’un gruppo di amici, ben inseriti in vari campi artistici.
Oltre che ai numerosi interventi recitativi della stessa Mariacristina, a volte accompagnata da Franco Borfiga, di mestiere cantante, e da Luigino Maccario; pezzo forte della serata sono state le arie da Opere Liriche, interpretate dal soprano Angelica Cirillo, di concreta levatura artistica, da Music Liguria International, accompagnata al pianoforte da Luisa Repola.


Il corpo di ballo della scuola “M.E.T.A. DANZA” di Ventimiglia, formato da avvenenti adolescenti, molto ben preparate, ha eseguito due corpose coreografie di balletto moderno, stese da Michela Andreoli, con brillanti risultati.
La ricercatrice Carla Gavassa ha portato in scena spunti di riflessione sulla favola “La bella addormentata”, per svelare alla coscienza interiore del pubblico i risvolti sulla tredicesima lunazione, nel mondo femminile.
Lo scaletta, ben accordata, è filata liscia ed esente da cali, sostenuta visivamente da una congrua proiezione d’immagini sullo sfondo, sempre all’altezza del momento creativo. Il numeroso pubblico, evidentemente soddisfatto, ha omaggiato gli artisti con prolungati battimani, riservando uno speciale plauso alla regia ed alla pianificazione della serata.
Le numerose immagini a tema provenivano dall’archivio di Mariacristina e da quello, assai fornito, di Annamaria Emanuele, ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) la quale ha curato anche lo scatto delle foto di scena, alle quali appartengono le due istantanée con Mariacristina e Luigino Maccario, in uno spassoso “Duello di aforismi”, del secondo tempo.

Grazie a tutti...